Salta al contenuto

Canone unico 2021 - In vigore dal 01/01/2021 per pubblicità, pubbliche affissioni, occupazione di suolo pubblico e canone mercatale

A decorrere dal 1° gennaio 2021 il canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche, l’imposta comunale sulla pubblicità e dei diritti delle pubbliche affissioni non trovano più applicazione, essendo state abrogate dalla Legge 27/12/2019, n. 160 (comma 846 ) che ha istituito in loro sostituzione il canone patrimoniale di occupazione del suolo pubblico e di esposizione pubblicitaria e del canone mercatale.

Con delibera C.C. n. 104 del 29/12/2020 è stato approvato il Regolamento Canone Unico.

Con delibera di Giunta Comunale n. 3 del 16/02/2021 sono state approvate le tariffe del canone unico così suddivise:

- Tariffe pubblicità e affissioni

- Tariffe occupazione suolo pubblico

- Tariffe canone mercatale

Chiunque intende occupare nel territorio comunale spazi ed aree, in via permanente o temporanea, deve preventivamente presentare all’Ufficio competente domanda volta ad ottenere il rilascio di un apposito atto di concessione o autorizzazione.

Cosa serve

Per informazioni riguardanti l'esposizione pubblicitaria e diritti sulle pubbliche affissioni contattare il gestore

ICA SRL - MODENA

tel 059395814 fax 0593983399

ica.modena@icatributi.it

Per informazioni riguardanti il canone mercatale contattare l'Ufficio Tributi

Daniela Azzolini tel. 0535/53818 oppure 0535/29617

daniela.azzolini@unioneareanord.mo.it – ufficiotributi.unione@pec.it

Tempi e scadenze

Con delibera di Giunta Comunale n. 8 del 23/03/2021 è stato differito al 31 maggio 2021 il pagamento del canone unico relativo alla diffusione dei messaggi pubblicitari ed all’occupazione del suolo pubblico.

Con delibera di Giunta Comunale n. 21 del 04/05/2021, è stata estesa l’esenzione prevista dall’art.9-ter, commi 2 e 3, del Dl n.137 del 2020, come modificato dall’art. 30 del Dl n.41 del 2021, fino al 31 dicembre 2021 ovvero per:

  • le occupazioni effettuate dalle imprese di pubblico esercizio di cui all'articolo 5 della legge 25 agosto 1991, n. 287 (ad esempio: occupazioni con tavolini effettuate da esercenti l’attività di ristorazione);
  • i titolari di concessioni o di autorizzazioni concernenti l’occupazione temporanea del suolo pubblico per il commercio ambulante, ivi comprese le occupazioni dei cosiddetti “spuntisti”;

Si è disposta anche l’esenzione, ai sensi dell’art. 51, comma 2, del regolamento comunale di disciplina del canone unico, per le nuove occupazioni realizzate su suolo pubblico con tavoli, sedie e dehors e per le nuove occupazioni realizzate su suolo pubblico finalizzate allo svolgimento delle attività sportive, di qualsiasi tipo, anche non agonistico.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

12-05-2022 15:05

Questa pagina ti è stata utile?